La piramide 3

La processione delle coppie è finita. Giulia e Giovanni sono nella cantina.

Giulia: – Non pensavo che fossero tante le coppie che abitano vicino a noi. Ma quante sono?

Giovanni: – Ho perduto il conto preciso. Saranno un centinaio.

Giulia: Cento? Forse sono molto di più. La venuta delle coppie è durata circa un mese. Quattro piramidi alla volta … Minimo saranno centoventi.

Giovanni: Ora non ci rimane che invitare Sonia.

Sonia accompagnata dal fidanzato Paolo scende nella cantina, dove l’aspettano Giulia e Giovanni.

In un silenzio quasi mistic, a occhi chiusi, rimane alcuni minuti con le mani verso le piramidi.

Senza spostarsi, rimanendo nella stessa posizione, dice:

– Ho un messaggio per il gruppo intero. Questo locale è troppo piccolo per ospitare tutti i ragazzi. La Piramide mi suggerisce di ritrovarci tutti sulla spiaggia, appena riusciremo a comunicarlo a tutti.

Escono dalla casa.

Giulia: – Giovanni per accelerare gli inviti ai ragazzi dovresti darci le e-mail di una parte dei ragazzi. In modo che possiamo aiutarti nella comunicazione.

Giovanni: – Non è necessario, potrei mandare un messaggio a tutti contemporaneamente. Ma a pensarci, forse hai ragione. Dividerò per quattro i nominativi e li darò anche a voi. Se ho ben capito siamo noi quattro, al momento, che abbiamo l’incarico della gestione del gruppo.

Sonia: – Ho dimenticato che la Piramide ha detto di “invitare in segreto” le coppie.

Sonia: – Ho sempre intuito che non dobbiamo divulgare il fenomeno.

Paolo: – Sì. Il fenomeno è strano. Perché siamo solo noi giovani e per giunta a coppie a essere coinvolti?

Giovanni: – Credo proprio che la Piramide ci chiarirà tutto sulla spiaggia.

 

Il movimento delle coppie ha destato sospetti alle Forze dell’ordine che sospettano la presenza di droga nella casa abbandonata. Due poliziotti, una donna e un uomo, fingendosi anche loro una coppia seguono alcuni ragazzi fino alla casa.

Il giorno successivo, seguendo Giulia e Giovanni, due poliziotti si presentano alla casa con un mandato di perquisizione.

Non trovando nulla nel rudere, scendono nella cantina insieme ai ragazzi che rimangono sorpresi e meravigliati.

La Piramide è sparita.

Ci vuole più di una settimana per avvisare tutti. Per motivi diversi alcune coppie non sono libere e bisogna trovare il giorno adatto al raduno.

I quattro ragazzi “i responsabili”, la sera prima del grande incontro si riuniscono a casa di Giovanni fino a notte fonda, per decidere alcune risposte a eventuali domande delle coppie e ricontrollare la loro disponibilità per il giorno successivo.

ffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

 

Questa voce è stata pubblicata in Racconti illustrati e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.