Lafa 25 – La palestra

Francy: – Ciao. Sempre al lavoro?

LAfi: Magari fosse sempre. Questo è appena la terza commissione in un anno.

Francy: – Bello. Ma cos’è?

LAfi: – È appena una bozza. Poi diventerà un santo.

Francy: – Un santo? Perché non fai una santa? Io potrei fare la modella.

LAfi: – Dovremmo parlare con il parroco e cambiare il sesso di S. Antonio. Vuoi fare la modella? Alla prima occasione provvederò.

Francy: – Mi ero distratta. Sono venuta per invitare te, con tutti gli amici, all’inaugurazione di una palestra che un mio amico apre qua vicino. All’ingresso del paese. In un vecchio capannone industriale ristrutturato.

LAfi: – Bene. Interesserà molto ai miei amici e amiche. Ne parliamo da tempo che ci manca un luogo per tenerci in forma.

Francy: – Domenica mattina vengo a prendervi.

ILfi: – Dicci tutto e presto. È sabato e stasera vorremmo andare in discoteca.

LAfi: – Domani mattina siamo tutti invitati all’inaugurazione della palestra di un amico di Francy. Più presto di così non potevo.

La Bionda: – Che bella notizia. Io mi iscrivo subito. Se posso stesso domattina.

ILfi: – Anch’io ne ho proprio bisogno. Il mio fisico invecchia.

LAfi: – Mi sembra che è più la tua testa a invecchiare.

Di fronte alla palestra.

Francy: – Ecco siamo arrivati.

LAfi: – Che bello ingresso. È maestoso.

Francy: – Ma non è quello grande. È la porta piccola.

La Bionda: – Non mi dire che è uno scantinato?

Francy: – No. Sembra, È a un livello più basso, ma c’è anche un giardino.

ILfi: –  Ma l’ingresso grande dove porta?

Francy: È un locale in allestimento. Mi sembra che aprirà un ristorante pizzeria.

L’amico: – Ottimo. Palestra e pizzeria vanno proprio bene.

Arrivano anche Mona e Mina.

Mona: – Ciao ragazzi. Hai fatto bene ad avvisarci. Vogliamo anche noi fare un po’ di esercizi fisici, per mantenerci in forma.

Francy: – Vi presento Furio, il mio amico.

La Bionda: –  Ciao. È proprio un bel locale. Non me lo aspettavo proprio.

ILfi: – Peccato che dopo gli allenamenti bisognerà salire la scala.

La bionda: – E ti pareva che non trovava un difetto.

LAfi: – Ti puoi sempre riposare un poco nel giardino.

Mona: – È una delle poche palestre con tanto verde a disposizione.

Mina: – Sarà possibile fare ginnastica anche nel verde?

Furio: – Al momento solo quella a corpo libero. Poi l’attrezzerò per la stagione estiva.

Francy: – Sei grande. Non solo di statura.

Furio: – Ciao ragazzi. Ci vediamo sabato alle otto.

Furio: – Oggi inizieremo con semplici esercizi a corpo libero. Prima un po’ di flessioni come riscaldamento dei muscoli.

Francy: – La pioggerellina non ci voleva, altrimenti potevamo farla fuori.

LAfi: – Non ho capito cosa volevi fare fuori?

Francy: La ginnastica.

Furio: – Sistemate i tappetini non troppo vicini tra loro.

ILfi: – Io l’ho dimenticato. Come faccio?

Furio: – Nessun problema, Ti presto uno dei miei.

La bionda: – Ma che fai dormi? Sei già stanco?

ILfi: – A me le flessioni stancano sempre,

LAfi: – Non dargli retta. Lui è negato per qualsiasi attività fisica.

Francy: – Lo sospettavo … Povera Bionda.

ILfi: – Oggi tutti contro di me. Tu poi pensa a Gemi poverino.

Furio da lontano: – La smettete di parlare. Concentratevi sul movimento.

ffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

Questa voce è stata pubblicata in Fumetti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...