3 La trasformazione

Terzo episodio del racconto ancora senza titolo.

Nel cilindro vuoto compare Spaces sotto forma di una roccia vivente.

–  Ho preso questa forma perché è quella che mi può permettere una maggiore permanenza sulla terra. La materia rocciosa riesce meglio a isolare la mia energia.

Salve anche a Spaces – così il Vecchio l’accoglie.

Immagine 1

Compaiono i cilindri anche intorno a Lucilia, Rodo e Fores.

Rodo preoccupato interviene: – Perché siamo nei cilindri anche noi?

– Non preoccuparti. – risponde Spaces – È necessario per completare la stella. Se il vecchio si alza dal tronco, anche lui avrà il suo cilindro.

Ecco. Intuivo che la stella fosse una forma provvisoria – dice il nonno lasciando il tronco.

Appena appare al posto del tronco il cilindro, il vecchio entra all’interno esclamando:

– Sono pronto a osservare la trasformazione.

Immagine 2

Ora è chiaro perché il Vecchio ha il compito di guida del gruppo: la sua intuizione sarà sempre la nostra guida – dice Velia mentre, lasciato il suo posto, raccoglie la piccola pietra dal centro.

La stella della pietra è diventata tutta rossa.

La guerriera si avvicina a Sirius che le porge una cintura gialla. Al centro della quale c’è una cavità dove lei incastra la pietra.

Si avvicina a Rodo e gli porge la cintura: – Indossala. Poi imparerai a usare la stella. Essa ha molti poteri.

Immagine 3

Rodo indossa la cintura. Velia ritorna al suo cilindro. La stella della pietra inizia a lampeggiare e la sua luce rossa si espande tra i cilindri.

Unite le mani avanti al vostro petto. – esclama Sirius.

Immagine 4

Inizia la trasformazione.

I cilindri rimangono vuoti, ma gli occhi di tutti vedono quello che succede. I pali di legno si curvano verso l’esterno e sembra che siano diventati di metallo.

Immagine 6

Due cerchi gialli inscrivono le grandi stelle dei pali. Un grande cerchio verde unisce il centro della curvatura dei pali.

Immagine 6

Alla fine una forma ovoidale grigia, dello stesso colore della stella inferiore, circonda l’intera struttura.

Immagine 7

Ancora prima che i corpi riaffiorano nei cilindri, la voce di Spaces chiarisce:

– Questa è la nostra struttura spaziale: rifugio sulla terra, astronave nello spazio. Rodo è il responsabile della struttura che controllerà con la pietra/stella.

– Ma io non so come fare? – dice il ragazzo appena affiorato.

Spaces replica: – È semplice. Imparerai presto  a guidarla. Velia ti insegnerà come fare. Inoltre lei sarà con te per il controllo del volo interspaziale e delle armi dell’astronave.

Immagine 8

fffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

Questa voce è stata pubblicata in Racconti illustrati e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...