Oggetto, contorno e tracciato

Se disegno un “oggetto” rettangolo posso modificarlo solo nelle dimensioni. Se invece voglio modifiche sostanziali devo trasformarlo in tracciato.

Nel menu in alto di Inkscape clicco su tracciato e dopo su “da oggetto a tracciato”. Sempre dopo aver selezionato il rettangolo.

Se seleziono Nodi, ottengo quattro nodi ai vertici del rettangolo.

 

Agendo su i nodi posso modificare la superficie del rettangolo come voglio. Agendo con l’indice dei nodi o sui pallini delle linee guida (che ottengo cliccando sui nodi con l’indice).

Per ottenere un uovo, inizio da un cerchio (ricordo che per avere un cerchio preciso, mentre lo disegno tengo premuto Ctrl).

Procedo come nel rettangolo e ottengo quattro nodi per modificare il cerchio..

 

Dopo l’uovo posso fare altre modifiche. Sempre utilizzando l’indice dei nodi o i pallini.

Prova completa per un Uovo di Pasqua.

Ottenuti i nodi procedo con quello superiore per la forma uovo.

L’uovo è rosso perché è incartato. Per modificare la carta ho bisogno di altri nodi (che ottengo con un doppio clic con l’indice nodi sulla linea di contorno).

Incarto l’uovo.

Decoro la carta con alcune stelline.

Anche il contorno lo coloro come le stelline.

Mi preparo a parte un nastro.

Ed ecco l’uovo completo. Pronto per regalarlo.

Attenzione la sorpresa potrebbe non essere gradita.

Continuo analizzando, sempre dal menu tracciato, da contorno a tracciato.

Nella trasformazione il colore del cerchio diventa bianco è (sorpresa) al di sotto scopro un cerchio di colore nero.

Che modifico nel colore iniziale. Sarà anche possibile ottenere una forma vuota al centro, spostando i nodi in maniera appropriata.

Non chiarisco il procedimento per ottenere le due forme successive. Basta adoperare molti nuovi nodi e buon divertimento.

fffffffffffffffffffffffffffffffffffff

 

 

Pubblicato in Lezioni Inkscape | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Pasqua 2018

Tanti auguri per una Pasqua di speranza per tutti, in un mondo senza pace.

 

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Concorso “Amore, amabile follia”

Per gli amici del blog.

Pubblicato da Alcheringa Edizioni su Faceboox il 13 dicembre 2017

La copertina della pubblicazione

Pubblicato fine febbraio 2018

https://www.lafeltrinelli.it/libri/d-rotoli/diario-rosaria-amore-amabile-follia/9788894897159

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Racconti illustrati | Contrassegnato , | Lascia un commento

La discoteca – secondo episodio

Sul divano

ILfi: – Con tanti posti liberi ne abbiamo scelto uno sotto la luce.

Franca: – Nel buio era uno dei pochi visibili.

Gemi: – Ha ragione lei. Correvamo il rischio di sederci su un divano occupato.

ILfi: – Che bello … avremmo fatto il “mucchio” che piace a Gemi.

Gemi: – È vero. Ma preferisco il mucchio illuminato.

Franca: – Ragazzi ma l’alcol a voi fa subito effetto?

Gemi: – Non è l’alcol che lo fa, ma le ragazze belle e simpatiche.

ILfi: – Attenta Franca, lui ti corteggia.

Franca: – Non ti preoccupare. Se non mi va, so difendermi bene. Sono cintura marrone di judo.

Gemi: – Caspita! Siamo capitati male.

ILfi: – Forse è meglio andare a ballare.

Sulla pista

Gemi: – Che musica! Scateniamoci.

Franca a ILfi: – Ma tu non segui il tempo. Così non ti scateni.

ILfi: – Troppo veloce per i miei gusti.

Gemi: – Gusti? Confessa che sei negato.

ILfi: – Preferisco i balli lenti.

Franca: – I lenti sono pochi in discoteca.

Due ragazzi si avvicinano a Franca, cercando di isolare Gemi e ILfi.

Uno dei due spintona Gemi e gli dice: – Va a farti una passeggiata. La ragazza ora è nostra.

ILfi interviene: – Ma che vuoi? Litigare?

L’altro ragazzo: – Squaglia o ti rompo il muso.

ILfi, anche se l’altro è più robusto, l’affronta deciso e lo colpisce con un pugno allo stomaco. L’altro ragazzo sta per intervenire, ma Franca gli fa fare un volteggio nell’aria facendolo ritornare in piedi e senza danni.

I due capiscono che i ragazzi sanno difendersi e si allontanano.

Stanchi ritornano sul divano illuminato, dove trovano Francy da sola.

ILfi: – Ma come sei già stanca? E il tuo cavaliere?

Francy: – Finche è stato zitto andava bene ma quando ha parlato l’ho mollato.

Gemi: – Era straniero?

Francy: – No. Solo cretino e ignorante. – poi al ILfi – Tu balli male ma sei il mio preferito.

Franca: – Che dichiarazione? Ma lui non è fidanzato con la bionda?

Gemi: – Ma la bionda ora non c’è.

Francy: – Che vuol dire “fidanzato”? Anche io e lui, – indica Gemi – siamo una coppia ma aperta.

Franca: – Che gruppo simpatico che siete.

Gemi si avvicina a Franca e propone: – Se vuoi puoi venire nel nostro gruppo.

Franca: – Ma sì. Anch’io sono “aperta” a qualunque esperienza.

Gemi: – Benarrivata – le dà un veloce bacio sulla bocca.

Frency: – Ritorniamo in pista? – propone, mentre abbraccia ILfi.

Mentre si avviano, incrociano la Bionda e il suo cavaliere.

Gemi ai due: – Ma avete ballato senza sosta. Non siete stanchi?

La bionda: – Sì. Stanchissimi. Ora andiamo a sederci un poco per riposarci.

In pista, trascurando la musica, Gemi e ILfi ballano lentamente abbracciando le ragazze.

Franca: – Gemi stringi molto.

Gemi: – Non ti piace essere stretta?

Franca: – Sì mi piace ma così forte mi fai mancare il respiro. Forse vuoi farmi svenire tra le tue braccia?

Gemi: – Così va bene?

Franca: – Non pensavo che fossi così robusto.

All’uscita si ritrovano con LAfi, l’amico e la Bionda. Franca va via con la sorella.

ILfi: – Gemi, hai lasciato andare Franca?

Gemi: – Sì, ma ho l’indirizzo e il numero di telefono. Ha accettato di venire nel nostro gruppo.

ILfi alla Bionda: – Anche tu hai lasciato il tatuato con il ritratto?

La Bionda: – Anch’io ho il numero del cellulare. Ma lui non vuole entrare nel nostro gruppo.

LAfi: – Ma che bravi. Gemi e tu vi siete dati a future avventure?

Gemi: – Cambiare fa bene al rapporto. Vero Francy?

Francy: – È così. Ma molti non lo sanno.

ffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

 

 

Pubblicato in Racconti illustrati | Contrassegnato , | Lascia un commento

La discoteca – primo episodio

La bionda: – Ho saputo da una collega che la discoteca da noi frequentata è chiusa una settimana per lavori di restauro.

LAfi: – Che sfortuna. Proprio stasera che volevamo andarci.

ILfi: – Ne conosco un’altra. È un po’ più lontana.

LAfi: – Ci sei già stato?

ILfi: – No. Ma un amico mi ha detto dov’è e mi ha spiegato anche la strada per arrivarci.

ILfi: – Vado a prendere Gemi e Francy che hanno l’auto in riparazione.

LAfi: – Intanto vado a mettere la benzina. Sono a secco.

Alla ricerca della nuova discoteca.

La bionda: – Ma dove siamo? Questa è una piazza.

Gemi: – Forse hai sbagliato strada.

ILfi: – Ma c’era il cartello con la freccia.

La bionda: – E sì. L’ho visto anch’io. Solo che sotto la freccia c’era scritto “disco orario”. Ma dove hai la testa?

ILfi: – Veramente? Ma io ho letto discoteca.

Gemi: – È inaffidabile anche quando non è ubriaco.

ILfi: – La strada era quella giusta. Il cartello mi ha ingannato.

La bionda: – Va bene. Ora torniamo indietro.

Quando finalmente entrano in discoteca.

La bionda: – Ma come è buia.

Una ragazza: – Tranquilla. Ogni tanto, le luci si abbassano ma poi torna un po’ di luce.

Gemi, appena la luce torna, guarda la ragazza e le dice: – Ciao. Eri tu che parlavi al buio? Io sono Gemi, tu chi sei?

– Sono Franca.

La bionda: – Ma sei sola?

Franca: – Sono venuta con mia sorella e il suo ragazzo. In questo caos li ho perduti di vista.

Gemi: – Se vuoi puoi aggregarti a noi.

Franca: – Lei – indica La bionda – è la tua ragazza?

Gemi: – No, È la ragazza di un amico. Belle le decorazioni sul tuo corpo.

La bionda: – Bellissima la costellazione sulla gambe.

Gemi: – Costellazione?

La bionda: – Non vedi che è il “Carro”. – a Franca – Ma è l’ Orsa maggiore o minore?

Franca: – È la minore con la Stella Polare.

Gemi: – Non sapevo che eri un esperta astrologa? Io non ne capisco niente.

La bionda: – Ma tu cosa capisci?

Un ragazzo si avvicina e rivolta alla bionda: – Che strano sei uguale al mio tatuaggio?

La bionda: – Proprio uguale non mi pare. Somigliante sì. Ma è la tua ragazza?

Il ragazzo: – No. È una ragazza immaginaria che cerco da tanto tempo. Ora l’ho trovata. Balliamo?

La bionda: – Perché no? Andiamo.

Gemi: – Che tipo? Lui sì che non ha perso tempo.

Franca: – Ma lei è senza il ragazzo?

Gemi: – Sì è venuto anche lui, ma forse è già in pista. – quando la luce aumenta ancora – Eccolo è lui, quello con il maglione rosso.

Franca: Ma sta con una ragazza bionda. Forse a lui le bionde piacciono.

Gemi: – Ma lei è Francy. È del nostro gruppo. Scendiamo in pista anche noi?

Franca: – Sì, Gemi. Ma il tuo è un diminutivo? Geremia?

Gemi: – No. È Gemi anche all’anagrafe. Dai andiamo.

Franca: – Ma ora è di nuovo buio?

Gemi: – Meglio.

Franca:  — Che tipo anche tu? Piccolo ma simpatico.

ILfi si avvicina a Gemi e Franca. Lui e Gemi ammirano, con le mani, i tatuaggi di Franca.

Gemi: – E Francy? Dove l’hai lasciata?

ILfi: – Francy mi ha mollato. Si è messa a ballare con altro.

Franca: – Guardate la vostra amica bionda. Si scatena con il ragazzo che l’ha abbordata.

ILfi: – A lei piace molto ballare. Ma tu non balli?

Prima che Franca risponde Gemi: – Propongo di sederci in poltrona e prenderci da bere. Poi andiamo tutte e tre a ballare insieme.

Franca: Sì. Ci sto.

ffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

Pubblicato in Racconti illustrati | Contrassegnato , | Lascia un commento

Ancora tecnica sui Nodi

Costruzione di un volume (parallelepipedo) con i Nodi di Inkscape.

Disegno una faccia del parallelepipedo con lo strumento 

Non posso adoperare lo strumento “rettangolo” perché non ha i nodi.

Per facilitare la costruzione, tengo premuto Ctrl. In tal modo le linee che traccio sono orizzontali e verticali.

Ho i Nodi.

Dopo aver duplicato (Ctrl+D), seleziono i due nodi di sinistra e

li porto per costruite la superficie laterale del solido.

Duplico di nuovo la superficie, seleziono i due nodi superiori e ripeto il procedimento per ottenere la superficie inferiore.

Costruzione e controllo di linee curve

Disegno un segmento con lo strumento 

Tengo premuto Ctrl per ottenere  il segmento orizzontale.

Ottenuti i Nodi, con l’indice degli stessi trasformo il segmento in curva.

Sempre con l’indice modifico la curva come voglio.

Posso modificare la curva anche con il seguente metodo (più preciso).

Dopo aver ottenuto la curva, se clicco su uno dei due Nodi ottengo due linee con un pallino, regolatrici della curva.

Con il Mouse sul pallino (che diventa rosso) posso controllare la curva con precisione.

 

Posso ottenere altri Nodi con doppio Clik al posto desiderato.

Spostando il nuovo Nodo ottengo modifiche lineari del segmento.

Sempre agendo sui pallini rossi posso trasformare in curva le due nuove parti.

Se voglio trasformare il tracciato in superficie. Seleziono i due Nodi terminali e adopero 

che li unisce con un segmento dello stesso spessore.

ffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

 

Pubblicato in Lezioni Inkscape | Contrassegnato | Lascia un commento

AUGURI per l’anno 2018

LAfa , la famiglia del blog , augura un

Ecco il contributo dei ragazzi del blog .

Per approfondire i dettagli, partecipare al veglione organizzato dai ragazzi:

https://disegnaredaadulti.com/2017/12/18/il-veglione-di-capodanno/

 

fffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

Pubblicato in Racconti illustrati | Contrassegnato | 1 commento