Il castello – 3 Il ragazzo blu

– Finalmente siete usciti dalla camera, sono passati quindici giorni. Si può sapere cosa hai fatto?

– Ti racconterò tutto.

– Mi accorgo che il ragazzo è sano e vegeto. Come mai?

– Lui è un ragazzo meraviglioso. Non puoi immaginare quali qualità abbia.

Immagine 1

Il racconto del ragazzo ai castellani.

– La nostra comunità è un matriarcato. Imposto da due rivoluzioni cruente delle donne che erano le nostre schiave, principalmente sessuali, e subivano la violenza continua, fino al femmicidio  consentito dalle leggi. La maggioranza degli uomini fu avvelenata o uccisa violentemente. I molti fanciulli rimasti furono educati al rispetto delle donne ma con il progresso tecnologico la situazione si ripristinò. Questa volta il potere delle donne fu conquistato con meno violenza, avendo loro la tecnologia a disposizione. Oggi regna la pace e la tranquillità. Noi maschi sadici abbiamo la possibilità di liberare i nostri istinti peggiori sulle schiave/robot, che sono nostra proprietà comune.

Lucinda: – Il suo modo di amare è tanto violento quanto piacevole.

La Serva/padrona: – Ma tu da dominatrice sei diventata schiava?

– Sì ma schiava d’amore. Ho amato la sua tortura per il piacere che mi ha procurato.

Immagine 2

– Ho fatto imprigionare il ragazzo nel sotterraneo. Ascolta: Per esseri come noi non credo sia possibile cadere così in basso e diventare schiavi. Quando Kalbosca tornerà non sarà per niente soddisfatta di questa sorpresa che le darai. Ti punirà perché hai osato. Ti ha dato il ragazzo blu per farti divertire e poi ucciderlo, come hai fatto con tutti gli altri tuoi amanti.

– Sono disposta a subire qualsiasi punizione, anche la morte se lei vorrà. Ma la mia lussuria  e la mia libidine sono state sature e complete come non mai.

Immagine 3

– Lucinda non ha rispettato il comportamento che le è stato assegnato. Lei ha subito il sadismo del ragazzo blu con godimento e soddisfazione. Inoltre il ragazzo è vivo.

– Dove è il ragazzo?

– L’abbiamo imprigionato nel sotterraneo in attesa di una tua sentenza.

–  Lucinda raccontami cosa è accaduto. Poi ascolterò anche il ragazzo.

– Il ragazzo che mi hai dato possiede una capacità amatoriale violenta ma che ha fatto vibrare di passione tutto il mio essere. Chiedi a lui e ti racconterà quello che succede sul suo pianeta.

Immagine 4

– Ora è notte, abbiamo il nostro aspetto reale e siamo tutte più sagge nella nostra malvagità per poter giudicare. Sono stata nella cella è ho ascoltato il racconto del ragazzo blu.

Tutte le donne del castello devono valutare il ragazzo, dopo il loro giudizio esprimerò la mia sentenza. Per le prossime tre notte, iniziando da stasera, il ragazzo sarà ospite nella dimora della contessa, poi della baronessa e infine della serva/padrona.

Lucinda: – Ma è proprio necessario? Perderò il suo amore quando le altre gusteranno il suo potere amatorio. Perché non lo “assaggi” solo tu?

– No. La mia sentenza seguirà il parere della donne che ho stabilito.

– Ma la contessa lo ucciderà,

– Non sarà possibile, perché dovrà rispettare l’ordine. Lei è la prima, potrà bere se vorrà  un poco del suo sangue per non nuocere alla forza del ragazzo.

Conferma Contessa.

– Certo mia Kalbosca, anzi rinuncerò anche a un solo sorso. Le tue parole sono per me ordini.

Immagine 5

Quattro notti dopo.

– Siete solo due? Dov’è la Serva/padrona?

– Non lo sappiamo.

– Il ragazzo dov’è?

– E’ stato riportato in cella.

– Seguitemi. Andiamo a trovare dove si è nascosta.

Immagine 6

– Cosa fai a letto?

– Sono stata distrutta. Il fuoco d’amore del ragazzo è troppo forte. Solo ora comincio a stare meglio.

– Voi due cosa ne pensate del giovincello?

– Io non sono distrutta come lei, perché sono passati due giorni e ho recuperato le forze. È un amante terribile ma i suoi giochi d’amore violenti e dolorosi fanno raggiungere il massimo godimento.

– Io invece ho superato la prova senza abbattimento. È vero, la sua capacità amatoria è insuperabile.

Immagine 7

– Vi ho riuniti perché ho deciso la sorte del ragazzo. Se il suo amore è diabolico come dite, allora il suo posto è qui tra noi. Diventerà un nostro compagno d’avventure. Lo ciberemo con tante donzelle per provare la sua resistenza. Ma a voi non sarà consentito di portarlo a letto a piacimento. Potrete usufruire del ragazzo solo una volta al mese. La Serva/padrona sarà responsabile che ciò accada con ordine.

Ho deciso così perché mi sono accorto che è vostro desiderio lasciarvi amare violentemente, ciò  servirà anche ad accrescere il vostro potere malvagio.

Immagine 8

fffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

Questa voce è stata pubblicata in Racconti illustrati e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il castello – 3 Il ragazzo blu

  1. Pingback: Elenco racconti | disegnare da adulti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...