LAfa5 – Il campeggio

È arrivata la bella stagione, LAfa passerà le ferie in un campeggio, nella pineta vicino al mare.

Vivere nella natura, lontano dal caos cittadino, è un desiderio che realizza ogni anno.

Lasciata l’auto al parcheggio, ILpa e ILfi portano le parti della tenda ingombranti e pesanti, LAma e LAfi tutto l’occorrente per cucinare.

L'arrivo

Molti sono i posti liberi nella pineta, LAfa ne cerca uno al limite dal quale sia possibile vedere il mare.

Il posto

Trovato il posto, iniziano a scaricare le parti della tenda. Anche due ragazze hanno già montato la loro “canadese” nella stessa parte del campeggio.

LAfi chiede al fratello:

– Quando viene la tua ragazza?

– Forse tra qualche giorno, appena avrà un anticipo delle ferie.

– Quanti giorni resterà?

– Spero molti, anche se mi ha già detto che ha un periodo di forte impegno lavorativo.

– Ma che lavoro fa?

– È impiegata in uno studio commerciale.

– Guarda che tenda piccola hanno le nostre vicine?

– Mi sa che dormiranno … abbracciate.

– Non fare il maligno!

Le vicine

Quest’anno hanno una nuova tenda. Non trovando le istruzione per il montaggio, hanno molta difficoltà. Tra corde, paletti, picchetti e tele varie regna l’indecisione. Quando finalmente ILpa riesce a capire da dove iniziare, sembra che la tenda si ergerà. Ma l’imprevisto è in agguato e un picchetto vola …

L'incidente

Dopo l’incidente al LApa, le vicine, due simpatiche ragazze, decidono di aiutare Lafa.

– È vero. La vita è piena di sorprese. Non sapevo che martellavi così bene.

– A casa, aiutavo mio padre a riparare tutto. Quanto a sorprese … anche tu lo sei.

– Devo prenderlo come un complimento?

– Può darsi. Chissà.

L'aiuto

– Ciao, che bello sei riuscita ad avere un po’ di ferie.

– Sì. Ma purtroppo solo dieci giorni. Per fine mese abbiamo molte scadenze.

– Prima o poi vengo io a parlare con il tuo capo.

– Lascia stare, me la cavo da sola. Poi non è un capo ma una capa. Ma cos’ha tuo padre?

– Solo tre punti sulla testa. L’ha colpito un picchetto della tenda mentre la montavamo. La colpa è stata mia, ho dato uno strappo al tirante troppo forte e il picchetto si è spiantato volando verso mio padre.

– Sempre il solito irruento. Ma siete solo voi due?

– No le nostre donne sono andate a fare provviste, tra poco le vedrai arrivare.

La bionda

– Che bella bionda, mi piace.

– È troppo alta, a me non piace.

– Ma come faranno a ospitarla? La tenda non è molto grande.

– Si arrangeranno. Non sono affari nostri.

– Perché non la facciamo dormire con noi.

– Ma che dici? Siamo già strette noi due.

– Potremmo stringerci … in tre.

– Ti piacerebbe. Io stringerei il tuo collo. Che dici?

– Ok, ok. Scherzavo …

Il commento

fffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

 

Questa voce è stata pubblicata in Fumetti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a LAfa5 – Il campeggio

  1. Pingback: Elenco racconti | disegnare da adulti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.