La luce dei miei occhi

Il testo del racconto La luce di miei occhi è pubblicato nel “Il magazzino dei mondi 2” a cura di Franco Forte, nella collana Fantascienza.com n° 21 – Delosbooks  WMI  

………………………………………………………………………

Avevo compiuto da poco tredici anni quando si verificò il fenomeno per la prima volta. Poiché durò troppo poco, alcuni secondi, lo dimenticai crescendo. Ma la seconda volta, a diciotto anni, continuò per molti minuti e mi lasciò con la testa dolente e frastornata, tanto che pensai di farmi visitare da mio zio Aldo, un affermato oculista.

Immagine 1

– Vista perfetta, Giulio, tranne un leggero astigmatismo al momento trascurabile. Come molti architetti, quando arriverai alla laurea avrai gli occhiali. – disse scherzoso il fratello di mia madre, dopo un’accurata visita.

Immagine 2

L’indomani, mentre ero al tavolo da disegno, la visione e il dolore di testa si ripeterono. Rimasi incuriosito da quello che avevo visto ma anche un poco preoccupato.

Immagine 3

Ritornai in giornata dallo zio, non per farmi di nuovo controllare la vista ma per raccontargli quello che vedevo. Iniziò ad ascoltarmi con attenzione, poi mi fermò.

– È inutile che continui a raccontare, queste strane immagini non dipendono certo dagli occhi. Devono provenire dalla mente. Hai detto tredici anni?  Potrebbero avere un origine da trauma infantile. Ti consiglio di parlare con uno psicologo.

Immagine 4

Oggi, a trentacinque anni, la mia vita da recluso è una “tragedia luminosa”, tragedia perché sono nella stanza di una clinica per malati di mente, luminosa perché ho iniziato a capire la luce nei miei occhi.

Immagine 5

Puntuale la luminosità aumenta d’intensità due volte al giorno, prima lentamente poi sempre più veloce mentre mi sento proiettato verso il muro che si apre, circondandomi e muovendosi insieme a me.

Immagine 6

Durante il movimento lo spazio si deforma, come se il mio aspetto si modificasse. Sento la presenza di altre entità che mi accompagnano nel viaggio ma non le vedo.

Immagine 7

Non sono più nella stanza. Mi muovo veloce nello spazio insieme alla mia nuova comunità, non ho più tre dimensioni, forse quattro, non so e non è importante.

Tutto è meraviglioso altro che l’universo al telescopio.

Ora sono un neofita del grande “popolo delle libere entità spaziali”.

Immagine 8

fffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff

Questa voce è stata pubblicata in Racconti illustrati e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La luce dei miei occhi

  1. Pingback: Elenco racconti | disegnare da adulti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...